Come diventare guida turistica nel 2016

come-diventare-guida-turistica

Per tutti coloro che in questo 2016 hanno deciso di realizzare il sogno di diventare guida turistica, eccomi con un nuovo post per raccontarvi le ultime novità. Ma, attenzione, il post vale anche per i ritardatari che cercano informazioni per i primi mesi del 2017!

Cominciamo con il dire che ogni regione italiana ha la sua normativa, che regola le modalità con cui si diventa guida turistica. Una volta presa l’abilitazione, comunque, si può esercitare su tutto il territorio nazionale, ovvero si diventa guide nazionali.

Ok, direte voi, ma come faccio, tanto per cominciare, a diventare guida turistica?

Le singole regioni indicono periodicamente bandi o esami (come vi dicevo ci sono differenze a livello regionale) a cui potete partecipare per ottenere l’abilitazione. Purtroppo questi bandi ed esami non sono molti, soprattutto negli ultimi anni, per cui tante persone finiscono per spostarsi e prendere l’abilitazione (o una nuova idoneità linguistica o estensioni rispetto alla professione che già esercitano) in regioni diverse dalla loro di residenza (e da quella in cui magari lavoreranno). Sì, perché poi comunque l’abilitazione è nazionale, valida sul territorio nazionale. Così succede che in Emilia-Romagna vengano dalla Toscana, dal Lazio, dal Veneto, dalla Lombardia, addirittura dalla Sicilia e ovviamente da capitali del turismo come Roma (beh, non solo del turismo)!

L’Emilia-Romagna è infatti una delle poche regioni che ha continuato a fare i corsi e gli esami per le varie professioni turistiche, dalla guida all’accompagnatore, dal direttore tecnico di agenzia di viaggi (ne parlo in questo post) alla guida ambientale escursionistica (ne parlo in quest’altro post). Corsi ed esami che sono previsti anche durante il 2016 e il 2017.

In Emilia-Romagna, chi è in possesso della laurea “giusta” è esentato dalla frequenza del corso per guida turistica, ma deve comunque sostenere la verifica della conoscenza del patrimonio artistico culturale dell’Emilia-Romagna. Chi non ha una delle lauree sopracitate, deve fare sia l’esame preliminare (verifica della conoscenza del patrimonio artistico culturale dell’Emilia-Romagna), sia, dopo avere passato l’esame, il corso per guida turistica. La verifica della conoscenza del patrimonio artistico culturale dell’Emilia-Romagna resta obbligatoria per tutti!

Ecco perché il 19 e 20 novembre 2016 e poi ancora il 25 e il 26 febbraio e il 17 e 18 marzo  e il 9 e 10 giugno 2017 a Sassuolo, in provincia di Modena, si terranno due giornate di formazione e preparazione all’esame per guida turistica, pensate proprio per chi deve sostenere la selezione per accedere al corso di Guida turistica e per chi, in possesso della laurea “giusta”, è esentato dalla frequenza del corso, ma deve sostenere la verifica della conoscenza del patrimonio artistico culturale dell’Emilia-Romagna… Trovate tutto spiegato per bene sulla pagina specifica sul sito della Regione Emilia-Romagna:
http://www.regione.emilia-romagna.it/temi/turismo/professioni-turistiche/professioni-turistiche-di-accompagnamento

Ma – mi direte – devo proprio partecipare a questa formazione preliminare? Le giornate di formazione e preparazione all’esame per guida turistica non sono obbligatorie, ma – per chi ne sente il bisogno – possono essere di aiuto per sostenere l’esame… la scelta è vostra!

I contenuti delle due giornate includono:

  • Il Rinascimento nelle Corti Padane
  • Siti Unesco Patrimonio dell’Umanità in Emilia Romagna
  • Destinazioni letterarie in Emilia Romagna
  • Percorsi musicali in Emilia Romagna
  • Architettura e urbanistica nelle città d’arte dell’Emilia Romagna
  • Destinazioni turistiche in Emilia Romagna attraverso i principali Siti e Musei Archeologici
  • Per un percorso ebraico in Emilia Romagna: sinagoghe, ghetti, cimiteri e luoghi ebraici
  • Percorsi medievali nelle città e nei borghi dell’Emilia Romagna
  • Pittura trecentesca e rinascimentale in Emilia Romagna: Parma, Bologna, Ferrara, Cento attraverso Parmigianino, i Carracci, Guido Reni, Bastianino e Guercino
  • Il Novecento pittorico in Emilia Romagna: movimenti e avanguardie
  • Arte, cultura e influssi bizantini in Emilia Romagna
  • Cultura materiale, tradizioni, folklore e enogastronomia in Emilia Romagna

La scadenza per le iscrizioni al corso di formazione e preparazione all’esame per guida turistica è fissata per il 2016 al 17 novembre e per il 2017 al 22 febbraio, al 16 marzo e al 6 giugno. I corsi sono attivati (grazie all’autorizzazione della Provincia di Modena) da Cerform, associazione riconosciuta per la formazione professionale che da anni opera  in Emilia-Romagna. Per saperne di più cliccate sul link: www.cerform.it/catalogo_corsi?course_id=21895!

Ogni altra informazione (costi, modalità di iscrizione) la trovate scaricando dal link ed eventualmente chiedendo informazioni a: Marina Vozza – email vozza.m@cerform.it – tel. 0536.999822

(Post aggiornato il 18 maggio 2017)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...