Come promuovere un evento su Twitter, in 3 punti

promuovere-evento-twitter

È forse lo strumento più adatto per farlo, ma come promuovere un evento su Twitter? Sono 3 i punti fondamentali da tenere presente: #, @ e live twitting.

Parlo arabo? 🙂 Allora continuate a leggere! Prima di vedere insieme i tre punti, è però necessaria qualche premessa.

Ho scritto questo post pensando a grandi eventi, eventi ricorrenti e annuali come i festival, organizzati con anticipo e con un sito web di riferimento. Anche gli esempi che incontreremo sono tratti da questa tipologia di eventi. È d’altra parte la tipologia di cui ho più esperienza, lavorando nel turismo e nella comunicazione per gli eventi. Se non avete chiaro cosa c’entrino gli eventi con il turismo, date prima un’occhiata al mio post Cosa c’entrano gli eventi con il turismo?

Twitter è lo strumento principe nella comunicazione degli eventi, tuttavia resta imprescindibile l’attività di social media listening (vedi Social media listening: alla base di una strategia digitale vincente). Solo dopo avere svolto questa fondamentale attività, avrete tutti gli elementi per elaborare una strategia di social media marketing che vi permetta di inserirvi nelle conversazioni in modo utile ai vostri obiettivi, cioè in modo efficace.

Nei tre punti capiremo meglio perché il listening è tanto importante e come ci aiuta, nello specifico, per il canale Twitter. Se siete un poco digiuni di questo social media, prima di proseguire vi consiglio la lettura del post Twitter per il turismoIn questo modo vi farete un’idea più generale su alcuni meccanismi. Nell’ultimo paragrafo, in particolare, mi concentro proprio sugli eventi!

Siccome facilmente preparerete una strategia multicanale, potrebbe esservi utile dare un’occhiata anche a Come promuovere un evento su Facebook: 7 consigli e 7 sconsigli.

Vi ricordo infine che in questo post vi do indicazioni generali, ma poi tocca a voi ritagliare la vostra strategia su misura dell’evento che intendete promuovere. Ad esempio dovrete valutare se utilizzare un account già ben avviato (quello di chi propone l’evento) o un account dedicato con un nome che identifichi l’evento: in questo secondo caso potrete essere menzionati più facilmente dagli altri utenti e… potrebbe non essere male!

Una volta scelto l’account, completate bene descrizione, copertina e tutte le varie opzioni di personalizzazione e… via che si parte! Siate creativi, interessanti, non noiosi. E tenete presenti i 3 punti che ora provo a spiegarvi. Anche qui come sempre vale la regola di partire per tempo e pianificare il prima, il durante e il dopo evento.

1. # promuovere un evento su Twitter con… l’hashtag giusto!

Twitter per la promozione di un evento ha armi affilate proprio tra quelli che sono i suoi punti di forza. Il primo è sicuramente l’hashtag che proprio a Twitter deve la sua notorietà e permette di convogliare i tweet in un’unica tagline. Grazie all’uso dell’hashtag potrete poi crearne la storia utilizzando Storify. Quindi create un hashtag per il vostro evento e usatelo per tutti i vostri tweet o almeno per la gran parte.

Ma qual è l’hashtag giusto? Visto il limite dei 140 caratteri, conviene sia corto! Così anche i vostri utenti saranno agevolati nell’usarlo, che è uno dei vostri obiettivi: il passaparola. Dovrebbe essere anche comprensibile e facile da ricordare, fortemente identificativo e univoco, in modo che identifichi bene il vostro evento e solo il vostro. Se il vostro evento è ricorrente, potreste pensare ad ogni edizione di usare sempre lo stesso cambiando solo il numero finale che identifica l’anno. In questo modo creerete un appuntamento annuale anche sui social. Per identificarlo, io partirei dal nome del vostro evento, che si spera sia ben scelto, originale o esplicitamente riferito al tema attorno a cui ruota l’evento.

Questo stesso hashtag andrebbe utilizzato anche sugli altri social che appartengono alla vostra strategia, in particolare su Instagram dove l’uso è decisamente efficace. Potrà poi essere evidenziato nel vostro sito, se inserirete un box che riporta direttamente le conversazioni da Twitter, in tempo reale. Per promuovere il vostro hashtag valutate la possibilità di inserirlo anche nei materiali di comunicazione offline.

Naturalmente potrete sfruttare hashtag collegati al tema o ai temi del vostro evento (il listening vi dirà quali sono) anche per inserirvi nelle conversazioni altrui e attirare così l’attenzione del pubblico interessato.

Due esempi, da conversazioni che utilizzano hashtag dell’evento: il primo è per il Festival Filosofia di Modena, Carpi e Sassuolo, il secondo per il Festival Letteratura di Mantova.

evento-ff-hashtagevento-fl-twitter

2. @ promuovere un evento su Twitter: mention e retweet per conversare

La mention è un’arma potente per attirare l’attenzione di qualcuno (che riceverà una notifica, se menzionato) e vi aiuta a innescare conversazioni e a farvi notare dagli influencer. Potete usarla con chiunque sia presente su Twitter, dai vostri ospiti al pubblico, ma converrà che esista già un qualche forma di relazione, offline o online, o che siate certi di non infastidire…

La mention serve anche per rispondere ai tweet (in questo caso basta scegliere “rispondi” ed è tutto automatico): fatelo sempre, anche se sono critiche, consideratele un’occasione per ribaltare la situazione a vostro favore – mostrandovi attenti e interessati – e per imparare davvero qualcosa!

Usate la mention con consapevolezza, soprattutto se siete voi a innescare la conversazione. Anche perché, se non si tratta di una risposta, ma di una mention vera e propria sarà visibile proprio a tutti. Come vi comportereste nella vita reale, apostrofando qualcuno che magari vedete per la prima volta, nel mezzo di una piazza? Ecco, si può fare, ma con stile. 🙂 Quando qualcuno lo fa con me, magari con un messaggio promozionale e autoreferenziale, e io non alcun tipo di rapporto con lui… beh, la cosa mi irrita. Quindi valutate bene con chi lo state facendo, come e perché!

Un altro modo per favorire le conversazioni è utilizzare il retweet: fatelo con chi parla del vostro evento e magari lui lo farà con voi e i vostri tweet! Naturalmente per poter sfruttare questa opportunità, dovrete tenere monitorato Twitter per quel che riguarda tweet pubblicati con le parole chiave del vostro evento. Tenete presente che non tutti lo faranno usando l’hashtag. Il pubblico parlerà dell’evento anche senza di voi, senza menzionarvi… cercate di monitorare queste conversazioni per capire se vi potete inserire da qualche parte per risolvere dubbi, rispondere a critiche… non sempre il pubblico sa che ci siete o vi si rivolge direttamente, ma voi avete l’occasione di intercettarlo attraverso la funzione ricerca, anche – ripeto – se non usa l’hashtag, ma – magari – parole attinenti all’evento (il luogo, il tema, il nome di un ospite…).

Nei vostri tweet di cosa dovreste parlare? Dipende dalla fase dell’evento: anteprime, diretta (approfondirò nel prossimo punto), resoconti o contenuti legati al vostro tema e interessanti per il vostro pubblico. Il listening in questo vi avrà dato una grossa mano, sia all’inizio sia durante la vostra attività, così come vi avrà aiutato a identificare persone interessate al tema presenti su Twitter, hashtag pertinenti e influencer. Dovete sapere sempre di cosa si parla, chi ne parla e come, quindi monitorare costantemente cercando in tempo reale il vostro pubblico.

A quel punto non vi manca nulla per dialogare: sfogate la vostra creatività e variate modalità: testo, foto, link al sito (ricordate di usare le Twitter cards), tweet, retweet, mention… Mixate e divertitevi!

Due esempi negli screenshot seguenti, il primo per il Festival della Comunicazione di Camogli, il secondo per quello della Letteratura di Mantova.

evento-fc-conversazione

evento-fl-conversazione-twitter

3. Live twitting: promuovere un evento su Twitter in diretta

Il terzo ed ultimo punto è dedicato tutto alla diretta. Sì, perché su Twitter in particolare il live è vincente, favorito anche dalla necessaria brevità dei tweet. Si tratta di fare la cronaca, insomma, giocandosela in 140 caratteri alla volta. Vi assicuro che il pubblico apprezza molto la possibilità di vivere in diretta qualcosa a cui non ha potuto partecipare! Io ho sempre trovato molto efficace la citazione dalle parole del protagonista di un evento, magari con foto. Citando il protagonista, eventualmente menzionandolo…

C’è anche chi si affida ad altri, ad esempio giornalisti e testate presenti all’evento, e poi ritweetta da loro. In questo senso, segnalo come esempio l’operazione di Festival Filosofia, che lo scorso anno ritweettava da @filodiretto14, studenti modenesi che hanno fatto la diretta citando dai filosofi durante le lezioni magistrali. Ricordate che social significa condivisione e partecipazione, per cui instaurate collaborazioni, fate rete…

Tenete presente che al di là di quello che farete voi come organizzatori, anche il vostro pubblico potrà fare un minimo di diretta (se poi lo favoriste con un wi-fi gratuito…).

Anche qui vale la regola di monitorare! Cercate di incentivare l’uso dell’hashtag, per tenere insieme il tutto e rendere immediatamente comprensibile a tutti di cosa si sta facendo la diretta. Può essere una buona idea che chi presenta l’evento citi all’inizio l’hashtag e segnali che viene fatta una diretta. A volte poi la tagline viene proiettata, dando visibilità immediata e a tutti al live twitting.

Se la tipologia di evento lo rende possibile (ad esempio una conferenza, una presentazione, una lezione), Twitter può essere usato anche per raccogliere domande dal pubblico non presente, ma che sta seguendo a distanza. Un modo efficace per farlo sentire partecipe dell’evento stesso, parte in causa importante!

Da un punto di vista tecnico, tenete anche presente l’opportunità di usare Periscope, una nuova funzione appena lanciata, che vi permette il video live in streaming. Personalmente non l’ho ancora usata, ma l’ho vista usare e mi pare efficace. In rete trovate molti contributi informativi.

Chiudo con due esempi  di diretta…evento-fl-tweet

evento-fc-diretta-twitter

Io ho finito, ora aspetto i vostri commenti e le vostre esperienze! 🙂

Annunci

Un pensiero su “Come promuovere un evento su Twitter, in 3 punti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...