Fare turismo a Mantova: cosa vedere

Skyline di Mantova - foto di Paola Gemelli

Skyline di Mantova – foto di Paola Gemelli

In questi mesi vivo metà della mia settimana nella bella Mantova. La città e i suoi dintorni sono splendidi, ancora poco toccati dal turismo, ma con così tante cose da vedere che facilmente si rischia di sentirsi smarriti e perdere un po’ la bussola…

Ecco allora per voi – in un post originariamente pubblicato sul blog “Qui Mantova” – alcuni buoni consigli nel caso in cui stiate pensando di raggiungere Mantova per turismo e vi stiate chiedendo cosa vedere. La città di Mantova e i suoi dintorni sono splendidi, ancora poco toccati dal turismo, ma con così tante cose da vedere che facilmente si rischia di sentirsi smarriti e perdere un po’ la bussola… di seguito per voi 9 cartoline da Mantova per i 9 posti che non vi potete proprio perdere!

  1. A Mantova si deve arrivare dal ponte di San Giorgio: la città sorge dai suoi tre laghi come un sogno. Uno skyline unico al mondo che si specchia nell’abbraccio di acque placide su cui navigare dolcemente. Aggiungerete allora bellezza alla bellezza ammirando, nella stagione giusta, la distesa rosa dei fior di loto.
  2. Vengono da tutto il mondo solo per lei: è la Camera degli Sposi dipinta da Andrea Mantegna nel Castello di San Giorgio a Mantova. Tra realtà e finzione, l’affresco è dedicato alla famiglia Gonzaga ed è considerato uno dei capolavori del Rinascimento. L’accesso è limitato, prenotate la visita con anticipo!
  3. Che amiate l’arte o meno, anche la camera dei Giganti è proprio da vedere: mi impressionò da bambina, continua a sorprendermi da grande. La dipinse Giulio Romano a Palazzo Te con l’intento di coinvolgere lo spettatore a 360 gradi e si può dire gli sia proprio riuscito! La continuità della pittura vi calerà in un mondo fantastico, che resterà a lungo impresso nella memoria.
  4. A soli 40 minuti dalla città di Virgilio è Sabbioneta. Città ideale voluta da Vespasiano Gonzaga è con Mantova “testimonianza eccezionale di realizzazione urbana, architettonica e artistica del Rinascimento”, come recita la Lista del Patrimonio Mondiale Unesco. Un “sogno fatto pietra”, senza tempo, dormiente nella pianura… da vedere prima che la scopra il turismo di massa…
  5. 45 km su due ruote lungo il corso del Mincio, da Peschiera sul Lago di Garda fino a Mantova (o anche il contrario). Per riempirsi gli occhi delle acque color smeraldo del fiume, di incantevoli borghi medievali come Borghetto di Valeggio sul Mincio, della campagna mantovana solcata dai canali, fino alle piste ciclabili che corrono attorno ai laghi di Mantova e conducono all’interno della città.
  6. Largo o serpeggiante, azzurro e tranquillo o rabbuiato e mormorante, in piena nella stagione piovosa e orlato di sabbioni in quella secca: il fiume Po è uno spettacolo sempre diverso. Attraversa tutto il basso mantovano ed è qualcosa che non si può non vedere. A voi la scelta tra la via di terra e la via d’acqua: sugli argini, magari in bicicletta, o in navigazione fluviale.
  7. Un mosaico di campi coltivati orlati di fossi e punteggiati da corti e fienili: è il paesaggio rurale del medio e basso mantovano, che resiste, vera e propria riserva del ‘900, al passare del tempo. La geometria è semplice: la linea dell’orizzonte piana, interrotta solo dal verticale dei pioppeti e dei campanili, nelle giornate più terse lascia correre l’occhio dalle Alpi agli Appennini. Fermate a San Benedetto Po: l’Abbazia del Polirone ha una bella storia da raccontarvi.
  8. Pensando ad un viaggio a Mantova, non dovreste chiedervi solo cosa vedere, ma anche quando vedere cosa. Ogni stagione ha il suo incanto: se la primavera si accende di colori e profuma l’aria, l’estate è fatta di sole e di luce, di grano maturo e del silenzio stordito delle ore più calde. Poi vengono le piogge che scolorano l’autunno nei campi arati di fresco, ma è forse l’inverno la stagione più magica, fatta di nebbia che gioca a nascondino con il paesaggio… D’altra parte lo sanno in pochi, ma pare che proprio a Mantova Vivaldi abbia composto le sue Quattro stagioni!
  9. La cartolina numero 9 scopritela voi, sarà la vostra Mantova

 

Annunci

Un pensiero su “Fare turismo a Mantova: cosa vedere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...